Oltre duemila posti auto, navetta gratuita, centro storico pedonalizzato

Le novità viabilistiche per vivere in sicurezza “Este in fiore 2018”

Sono migliaia i visitatori che affollano la città ad ogni edizione di “Este in fiore” (furono ben 70mila nel 2017) e garantire la loro sicurezza è una costante priorità. È così che il Comune di Este ha predi-sposto un puntuale piano viabilistico e della sosta per consentire una distribuzione omogenea dei partecipanti, evitare congestioni e permettere a tutti di godere appieno dell’esposizione di fiori e piante, oltre che dei numerosi eventi collaterali che si susseguiranno tra il 20 e il 22 aprile nelle varie location. Le novità tengono conto delle disposizioni della Questura di Padova e della “circolare Ga-brielli” in tema di sicurezza e antiterrorismo.

“Per la prima volta Este sarà un tutt’uno. Con le vie che circondano le mura marchionali chiuse tem-poraneamente al traffico, domenica, i visitatori potranno passeggiare liberamente dal Castello alle piazze e viceversa – annuncia il sindaco Roberta Gallana –. Altre modifiche alla viabilità sono state studiate per rendere fluido il traffico delle auto e abbiamo raddoppiato i parcheggi collegandone alcuni con navette gratuite”.

Scendendo nei dettagli, i posti auto a disposizione saranno oltre 2.200 e, nella giornata di domenica 22, in cui tradizionalmente vi è più afflusso, una navetta trasporterà gli automobilisti dai parcheggi in zona ex Zuccherificio – collocati tra le vie Belle, Brunelli e degli Artigiani – fino al centro. Il servizio, che si protrarrà dalle ore 10 alle 21, vedrà una navetta partire ogni 15 minuti da via Brunelli (fronte Banca Prealpi) per attraversare la zona della stazione, via Principe Umberto e fermarsi all’angolo tra via Porta Vecchia e via Fiume, nei pressi della Torre Civica, che fungerà anche da punto di ritrovo per il rientro verso le stesse aree di sosta.

Sempre nella giornata di domenica, dalle ore 10 alle 20, inoltre, sarà istituito il senso unico di marcia presso il ponte di San Pietro con direzione via Schiavin – via Augustea, mentre dalle ore 14, e sino a fine manifestazione, saranno completamente chiuse al traffico le vie Vigo di Torre e Guido Negri. I veicoli previeniti da Noventa Vicentina saranno deviati per piazza Santa Tecla – via Garibaldi, mentre quelli che giungeranno da via Martiri della Liberà – via Petrarca saranno deviati per via Ca’ Mori. Fin qui le novità.

Rimangono invece confermate le consuete limitazioni al traffico nel centro storico della città. Dalle ore 20 del 21 aprile alle ore 24 del giorno successivo, sarà istituito il divieto di transito e di sosta, con rimozione, a tutti i veicoli, eccetto quelli autorizzati, nelle vie e piazze: Beata Beatrice, Cavour, Trento, Trieste, Pescheria Vecchia, Massimo d’Azeglio, Piazza Maggiore, Matteotti, Principe Umberto (da Piazza Maggiore sino all’intersezione con via S. Martino).

Infine, non si potrà transitare e sostare presso l’area di via San Girolamo, ex deposito degli autobus TPL, dalle ore 13 del giorno 19 fino alle 12 del 23; presso l’area di parcheggio di via Vigo di Torre, nel tratto compreso tra l’ingresso e la Torre del Soccorso, dalle ore 7 del 19 alle ore 12 del 23; presso l’area di parcheggio di via Vigo di Torre, nel tratto compreso tra l’ingresso e via Guido Negri, dalle ore 14 del 21 alle ore 12 del 23; presso l’area di parcheggio di via Isidoro Alessi dalle 5 alle 24 del giorno 22. A queste zone possono accedere i mezzi degli espositori muniti di apposito pass.

Tutte le modifiche alla circolazione saranno indicate da apposita segnaletica fissa o mobile.

2018-04-19T07:02:32+00:00